Marcatura letterale dei carri

Ogni carro è contraddistinto, oltre che dalla lettera di serie (maiuscola), da una o più lettere indice (minuscolo); per ogni serie di carro le lettere hanno significato differente (informazioni desumibili dalle varie schede), ci sono però delle lettere indice comuni a tutte le serie e posizionate nella parte estrema della marcatura letterale.

Lettere indici
q condotta di riscaldamento che accetta tutte le tensioni ammesse
qq condotta ed impianto di riscaldamento che accetta tutte le tensioni ammesse
s ammesso a circolare al regime S (100 km/h)
ss ammesso a circolare al regime SS (120 km/h)

Oltre alle lettere indici già descritte ce ne sono alcune, posizionate al termine della marcatura letterale che sono separate da un trattino; esse trovano utilizzo solo in ambito nazionale, per cui ogni nazione è libera di decidere il significato da associare. In Italia esse assumono il seguente significato:

Lettere indici (nazionali)
t piano di carico rinforzato (per i carri serie K)
u condotta di riscaldamento a 3000 V C.C. per uso su rete RFI
v lunghezza del piano di carico › 9,5 m (per i carri serie G)
lunghezza del piano di carico › 9 m (per i carri serie H)
lunghezza del piano di carico › 7 m (per i carri serie K)
w non utilizzata
x carro prototipo
y com mantici intercomunicanti (per i carri serie H)
z carri accoppiati (per i carri serie H)
carri attrezzati per il trasporto vetri (per i carri serie U)

  • Ultima modifica: 2019/02/12 12:41